Le Sillabe - Associazione culturale

 
 
Home > News > Solitudo - Laboratorio e Perfomance per Corpi in Ricerca

Solitudo - Laboratorio e Perfomance per Corpi in Ricerca

LAVANDERIA A VAPORE - COLLEGNO(TO)
APRILE ven 7 (h.15-21), sab 8 e dom 9 (h.10-18)
MAGGIO ven 19 (h.15-21), sab 20 - dom 21 (h.10-18)
GIUGNO lunedì 26 - sabato 1 luglio
(lun-giov h.17-21, ven h.15-21, sab h.10-20) 

SOLITUDO laboratorio
studio, ricerca, performance
aprile - giugno 2017

Lavanderia a Vapore - Collegno(TO), Corso Pastrengo 51
con la cura di Doriana Crema, Fabio Castello, Raffaella Tomellini

in collaborazione con Piemonte dal Vivo/Lavanderia a Vapore - con il sostegno alla promozione di La Piattaforma - Nuovi corpi Nuovi sguardi

SOLITUDO prende originariamente spunto dal libro di Enzo Bianchi “Ogni cosa ha la sua stagione”. L’idea é di Fabio Castello e ha aperto una riflessione sulla semplicità del vivere, sulla quotidianità dei monaci, sul come nella vita di ogni giorno possa incarnarsi un vivere più elevato, più vicino allo spirito. 
Da questo nasce uno spettacolo che vede poi il suo proseguire in 

SOLITUDO - STUDIO RICERCA PERFORMANCE, progetto di formazione rivolto a persone interessate allo studio e alla sperimentazione sui temi della semplicità e della concretezza, della presenza nel corpo e nelle sue diverse qualità di movimento nello spazio e nella relazione all'altro. Un oggetto ha accompagnato il lavoro sin dall’inizio, l’asse di legno, usata come strumento di mediazione tra l’azione del corpo e lo spazio, come metafora di semplicità, essenzialità diventando di volta in volta una tavola, una branda, un peso, ma anche uno strumento per dare voce a movimenti interiori, per essere elemento fondante di una struttura, per essere uno strumento del costruire.

La parola SOLITUDO, un termine che per ciascuno rimanda a significati ed esperienze intime, oltre che immagini, ipotesi di un passato, un presente e un futuro modo di intendere ed essere nella propria solitudine.

L’esperienza SOLITUDO arricchisce il singolo a favore del gruppo, offre l’opportunità di vivere lo scambio e le dinamiche di una comunità, uno sguardo semplice, pulito e rigenerato sul sentire e sul vivere la propria visione della vita.
In ogni giornata di lavoro si procederà con una parte dedicata alla preparazione del corpo attraverso ascolto, risveglio e riscaldamento, procedendo con il lavoro nello spazio nell’incontro con l’altro per integrare infine l’uso delle assi, attraverso lo studio del peso, delle forme, della relazione con lo spazio stesso e della ricerca di possibili creazioni formali, espressive. 

CALENDARIO:
APRILE ven 7 (h.15-21), sab 8 e dom 9 (h.10-18)
MAGGIO ven 19 (h.15-21), sab 20 - dom 21 (h.10-18)
GIUGNO lunedì 26 - sabato 1 luglio 
( lun-giov h.17-21, ven h.15-21, sab h.10-20 )

Sabato 1 luglio 
evento aperto al pubblico all'interno della programmazione delle Lavanderie a Vapore.

COSTI: 
il costo totale degli incontri é di 280 euro
con pagamento rateale così suddiviso 80 euro di acconto entro il 21 marzo 100 euro all’incontro di aprile e 100 all’incontro di maggio.

INFO e ISCRIZIONI:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
cell 3397396593 

Doriana Crema segue da trent’anni una sua visione poetica in ambito artistico e didattico, é formatrice e ricercatrice nello spazio della crescita personale, é counselor ad indirizzo psicosintetico. Tra gli incontri importanti per la sua formazione artistica quelli con Anna Sagna, Claude Coldy, Raffaella Giordano. Collabora come interprete e occhio esterno con diverse compagnie e singoli artisti in Italia e in Francia. Si forma alla ScuolaSuperiorediCounseling di Torino, segue gli studi presso La Comunità di Etica Viente di Città della Pieve, segue collabora negli anni con Marina Borruso

Raffaella Tomellini fa parte della Compagnia Viartisti di Torino. Ha realizzato come interprete e regista gli spettacoli: “In nome della madre”, monologo tratto dal testo di Erri De Luca, “Habitat per Alda”, spettacolo-concerto dedicato ad Alda Merini, “Piccole cose”, tratto dall’opera di Raymond Carver, “Soit gentil et tiens courage / l’albero di Anne” dedicato ad Anne Frank.

Fabio Castello si forma con Massimo Scaglione, la scuola “Sergio Tofano”, Dominique DeFazio, Torgeir Wethal , Cathy Marchand del Living Theatre. Ha lavorato con Beppe Rosso, Barbara Altissimo, Fabrizio Galatea e Doriana Crema. Dal 2008 docente teatrale presso "Il Macinino" scuola di musical. Dal 2009 è attore stabile della compagnia Le Sillabe. Dal 2011 è nella direzione e organizzazione del Torino Fringe Festival di Torino.